Alternativa al gasolio Log In | Log Out | Sezioni | Ricerca
Moderatori | Modifica Profilo

Suv.it - Archivio » Veicoli » Nissan: X-Trail » Domande & Risposte » Alternativa al gasolio « Precedente Seguente »

Autore Messaggio
 

Mattia (Matty)
New member
Username: Matty

Messaggio numero: 36
Registrato: 01-2005
Inviato il lunedì 14 marzo 2005 - 23:45:   

Ciao a tutti, riporto l'articolo letto oggi..che ne pensate? ciao
 

Mattia (Matty)
New member
Username: Matty

Messaggio numero: 37
Registrato: 01-2005
Inviato il lunedì 14 marzo 2005 - 23:46:   

La voce si è diffusa, come un tam tam, soprattutto al nord. Il pieno per l' auto diesel lo si può fare al supermercato: non al distributore, ma proprio sugli scaffali. Un po' scomodo ma sicuramente conveniente, si risparmia quasi la metà. Basta comperare dell'olio vegetale, quello di colza va benissimo, e versarlo nel serbatoio, puro o miscelato a normale gasolio. Costa 65 cent al litro, il gasolio da 1 euro e 9 cent in su e va che è una meraviglia soprattutto con i diesel più recenti: stesse prestazioni, meno inquinamento, a parte quel leggero odore di frittura che esce dallo scarico... Unico inconveniente, il punto di congelazione è a 6°, d'inverno va miscelato con gasolio per evitare che geli. Attenzione anche al filtro del carburante alla pompa di alimentazione. Ma è tutto vero? Secondo, Gianluca D'Errico, docente di motori a combustione interna presso il Politecnico di Milano, In realtà un problema c'è, ed è legale: con l'olio del supermercato si evadono le accise sui carburanti, è per questo che conviene.
 

Ziotitta2 (Ziotitta2)
Intermediate Member
Username: Ziotitta2

Messaggio numero: 588
Registrato: 04-2003
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 00:09:   

E' parecchio che se ne parla, soprattutto su www.fuoristrada.it nella sezione delle Tata. Sembra che il problema fossero i residui nell'impianto di iniezione...
 

Filippo Nardone (Filnar)
Junior Member
Username: Filnar

Messaggio numero: 86
Registrato: 11-2004
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 00:30:   

La cosa è tecnicamente possibile senza problemi. In Germania già 6 anni fa in alcune città gli autobus urbani ed i taxi erano alimentati ad olio di colza (Rapsoel) e vi erano anche degli appositi distributori. Leggevo comunque allora in una rivista tecnica ted. che i normali motori diesel possono essere alimentati con olio di colza, ma necessitano della sostituzione di alcuni particolari, tra cui manicotti e guarnizioni. Cioè tali parti devono essere costruite con materiali adatti all'uso dell'olio di colza.
Saluti a tutti
 

davide detassis (Bydelta)
Member
Username: Bydelta

Messaggio numero: 126
Registrato: 11-2004
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 09:04:   

Qualche mese fa mi sono informato e a completamento di quello che giustamente avete già riportato c'è da aggiungere che siccome l'olio vegetale è più detergente del gasolio bisogna iniziare a miscelarlo per gradi col gasolio per evitare di "pulire" di colpo il circuito di iniezione ed intasare il tutto.
I raccordi plastici devono essere sostituiti con raccordi che non si deteriorino con l'olio vegetale.
Per il resto funziona tutto e ho scoperto che un paio di miei conoscenti lo usano ormai da alcuni anni senza problemi.
 

Mattia (Matty)
New member
Username: Matty

Messaggio numero: 38
Registrato: 01-2005
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 10:00:   

Certo l'idea di risparmiare notevolmente sul pieno non è male, anche se poi la questione di dover metter mano al motore non mi tranquillizza molto..cmq grazie per le risposte a presto
saluti Mattia
 

ERMES TUCSON (Ermes)
Member
Username: Ermes

Messaggio numero: 347
Registrato: 04-2004
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 10:24:   

Ragazzi
sabato hanno fatto uno special sul tg3 del Veneto sul olio di colza...
questo e' il link di chi ha fatto le prove...dateci un occhio!!!! spero di esservi stato utile!!!
colzate gente, colzate!!!
saluti
http://WWW.PROGETTOMEG.IT

(Messaggio modificato da ermes il 15 marzo 2005)
 

Bruno (Jorge)
New member
Username: Jorge

Messaggio numero: 16
Registrato: 09-2004
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 11:41:   

Interessante articolo sul quotidiano La Nazione di oggi sul biodiesel da colza, soia e girasole. In sostanza il biodiesel riduce sia le emissioni di CO2 che delle polveri sottili (anche del 50%), principali responsabili dello smog in città. In Austria, Francia e Stati Uniti è già in uso, mescolato in percentuali variabili al gasolio minerale, e ci sono programmi per incrementarne l'utilizzo. In Italia il contingente annuo di biodiesel agevolato con l'ultima Finanziaria è stato ridotto da 300 mila a 200mila tonnellate a favore del bioetanolo, "cogliendo di sopresa tutti gli operatori del settore e andando in controtendenza rispetto alle normative europee in materia";"..il bioetanolo viene prodotto da una singola azienda siciliana...le aziende produttrici di biodiesel saranno costrette a ridurre di un terzo le loro attività, annullando i contratti di fornitura e fermando gli impianti".
Ci saranno strani interessi dietro? Intanto noi siamo vessati da targhe alterne e divieti di circolazione!
Un saluto a tutti.
 

Fabrizio Campanella (Fabry1893)
New member
Username: Fabry1893

Messaggio numero: 19
Registrato: 03-2005
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 12:42:   

lunedì 14/03/2005 sul secolo XIX di Genova è uscito un articolo che parla proprio dell'olio di colza da utilizzare al posto del diesel. L'articolo riporta il costo (0,65 euro / litro), i vantaggi (minore inquinamento, migliori prestazioni) sia l'illegalità del suo utilizzo come carburante (in quanto non tassato proprio come carburante).

Sinceramente la cosa credo che sia parecchio interessante sia come singolo consumatore (in quanto permetterebbe un enorme risparmio) che come politica governativa (minor inquinamento, minori costi e disagi sociali, maggiore indipendenza dai paesi produttori di petrolio). E' evidente comunque che non possiamo sapere quali sono i reali interessi che girano intorno al mondo del petrolio e neppure quali pressioni fanno i produttori, raffinatori e distributori per impedire una commercializzazione di massa di carburanti alternativi ai derivati del petrolio. Resta il fatto che è sicuramente allettante spendere meno, inquinare meno ed avere un motore più prestante..... Per evitare problemi però bisognerebbe sapere esattamente come miscelare l'olio di colza al diesel, che modifiche apportare ai motori e che danni potrebbe provocare un errato utilizzo del carburante alternativo. C'è qualcuno che può fornire dati certi invece dei soliti sentito dire?
 

Ziotitta2 (Ziotitta2)
Intermediate Member
Username: Ziotitta2

Messaggio numero: 594
Registrato: 04-2003
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 13:13:   

Il fatto e' che anche il gasolio, come la benzina, costerebbe piu' o meno come l'olio di colza, se non ci fossero le tasse. Dubito quindi che qualsiasi governo europeo, visto che tali tasse sono piuttosto livellate in ambito continentale, possa incentivarne l'uso, visto che dovrebbe rinunciare ad un sacco di soldi...
 

Bruno (Jorge)
New member
Username: Jorge

Messaggio numero: 17
Registrato: 09-2004
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 13:33:   

Certo, è il soldo che fa muovere il mondo! Però compensando il ridotto ricavo fiscale con le minori spese destinate a combattere l'inquinamento potremmo forse vivere più liberi di spostarci in auto con aria più pulita e meno danni alla salute collettiva.
 

Ziotitta2 (Ziotitta2)
Intermediate Member
Username: Ziotitta2

Messaggio numero: 595
Registrato: 04-2003
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 13:40:   

E bravo ! Cosi' mandi a monte anche il business ambientalista !
 

Bruno (Jorge)
New member
Username: Jorge

Messaggio numero: 18
Registrato: 09-2004
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 13:48:   

Hai le idee molto chiare, sono d'accordo con te Ziotitta2. Sono convinto che se per interessi economici si arriva a scatenare le guerre, è ancora più facile prezzolare comunità scientifiche perchè esprimano pareri "orientati" nel senso voluto dai grossi poteri economici.
 

Gianluca Zumbo (Zumbo_free)
New member
Username: Zumbo_free

Messaggio numero: 4
Registrato: 08-2004
Inviato il martedì 15 marzo 2005 - 16:26:   

Buongiorno!!!
Non trovando olio di colza (e non sono nemmeno stato a cercarlo più di tanto...) il mio Ferrlander sta andando con il 50% di olio di arachidi nel serbatoio... a volte trovo in offerta quello di soia, e a parte un odore un po strano (non puzza di fritto!!!!!) il problema non si pone. Prestazioni identiche, consumo identico e zero problemi. Sono circa 3 mesi che procedo senza miscelare nulla in modo scientifico: compro 20/25 lt di olio e lo verso, poi faccio il pieno di gasolio. il costo è proprio 0.65 euri litro contro 1 del gasolio. il risparmio non è gran cosa, però con 3KKM al mese qualche beneficio economico si sente.
Gianluca.
 

Filippo Nardone (Filnar)
Junior Member
Username: Filnar

Messaggio numero: 87
Registrato: 11-2004
Inviato il giovedì 17 marzo 2005 - 01:08:   

Cari amici,

a proposito di quanto fa giustamente rilevare Zio Titta 2, e cioè che il prezzo industriale dei carburanti senza tasse è quasi simile a quello dell'olio di colza, leggevo qualche tempo fa che l'Italia, pur non producendo neppure un barile di petrolio, ricava dalla vendita dei relativi prodotti più dell'Arabia Saudita.

Comunque il problema del biodiesel è un'altro: Anche convertendo l'intera superficie agraria d'Europa alla produzione di colza et similia, non si riuscirebbe a coprire il fabbisogno dell'autotrazione dei rispettivi paesi o dell'Europa nel suo complesso.
Saluti a tutti
 

Bruno (Jorge)
New member
Username: Jorge

Messaggio numero: 19
Registrato: 09-2004
Inviato il giovedì 17 marzo 2005 - 08:32:   

In ogni caso anche se l'olio di colza (o meglio il biodiesel) avessero lo stesso costo alla pompa, una maggiore diffusione (anche per il riscaldamento domestico e per i mezzi di trasporto pubblico) porterebbe benefici all'ambiente. Le soluzioni ai problemi delle nostre città vanno trovate in tempi brevi, ed è più facile ridurre l'impatto ambientale dei carburanti che non realizzare tranvie, filovie o metropolitane.
 

Fabrizio Campanella (Fabry1893)
New member
Username: Fabry1893

Messaggio numero: 20
Registrato: 03-2005
Inviato il giovedì 17 marzo 2005 - 13:21:   

Sinceramente non sono un ambientalista militante, ma sono comunque convinto che si debba prestare attenzione all'ecosistema in cui viviamo. Se è vero che l'olio di colza (come gli altri olii) inquinano meno ottenendo la stessa resa mi sembra abbastanza avidente che conviene investire su quello. Inoltre l'utilizzo di oli vegatali come carburante ci permetterebbe di essere meno schiavi delle varie crisi petrolifere mondiali e di migliorare sensibilmente la nostra bilancia commerciale.

Ora non so quanto olio di colza (o di girasole o chessò io) l'Italia sia in grado di produrre ma anche se non fossimo in grado di produrre tutto il quantitativo necessario sarebbe comunque un migliorare la situazione rispetto ad oggi.

Per quel che riguarda i costi se non sbaglio lo Stato tassa i carburanti per circa il 70% e quindi se anche l'olio di colza fosse tassato come il diesel sarebbe più caro rispetto ad adesso, ma consideriamo anche che l'olio che si può acqiustare adesso è venduto nei supermercti (con costi di distribuzione ed imballaggi decisamente alti), probabilmente al distributore il costo sarebbe inferiore ai 0,65 centesimi di euro al litro.
 

Ziotitta2 (Ziotitta2)
Intermediate Member
Username: Ziotitta2

Messaggio numero: 604
Registrato: 04-2003
Inviato il giovedì 17 marzo 2005 - 21:32:   

@ Filnar :
forse e' vero che l'intera superficie coltiva europea non basterebbe per produrre sufficienti girasoli o colza. Tuttavia, pensa come sarebbe contento un contadino afghano di coltivare colza al posto di papaveri da oppio, se solo lo si pagasse come un bracciante dei nostri campi di pomodoro...
 

Mattia (Matty)
New member
Username: Matty

Messaggio numero: 39
Registrato: 01-2005
Inviato il giovedì 17 marzo 2005 - 22:53:   

Ciao a tutti, scrivo il link di 4ruote in cui viene fatta in sintesi un pochino più di chiarezza sul così chiamato Biodiesel...
saluti a tutti
Mattia

http://www.quattroruote.it/auto/MondoAuto/attualita/visualizza_articolo.cfm?codi ce=34442&interstitial=1
 

Filippo Nardone (Filnar)
Junior Member
Username: Filnar

Messaggio numero: 89
Registrato: 11-2004
Inviato il venerdì 18 marzo 2005 - 00:51:   

D'accordo con te, Zio Titta.

Però temo che, se anche l'olio di colza dovesse essere importato, saremmo punto e daccapo!

Saluti
 

A_ANTONIO (Xantonio)
Member
Username: Xantonio

Messaggio numero: 167
Registrato: 05-2004
Inviato il venerdì 18 marzo 2005 - 09:39:   

@MATTIA, per carità anche tu adesso....... se ti vede un certo GIAN prof. LUDWIG se fritto.
Vai a vedere nel 3D Sorento cosa è successo dopo che ho postato la sintesi copia e incolla del link che hai postato tu......

C'è il prof. Gian che frigge ancora perchè gli ho offeso l'olio di colza.

Ciao a tutti e sopratutto BUON VENERDI

Antonio
 

A_ANTONIO (Xantonio)
Member
Username: Xantonio

Messaggio numero: 169
Registrato: 05-2004
Inviato il venerdì 18 marzo 2005 - 09:48:   

@TUTTI, guardate un pò quà:

http://www.kwmotori.kataweb.it/kwmotori/kwmprima.jsp?idContent=1017070&idCategor y=780


Ciao
 

Ziotitta2 (Ziotitta2)
Intermediate Member
Username: Ziotitta2

Messaggio numero: 606
Registrato: 04-2003
Inviato il venerdì 18 marzo 2005 - 13:08:   

Bravo Antonio, era giusto ricordare anche l'alimentazione ad alcool, tanto di moda fino a poco tempo fa !
 

Mario Zanardi (Vivaloliovaderetropetrolio)
New member
Username: Vivaloliovaderetropetrolio

Messaggio numero: 1
Registrato: 03-2005
Inviato il sabato 19 marzo 2005 - 16:35:   

"Viva l'Olio Vade Retro Petrolio"
Ho iniziato ad alimentare la mia x-trail 2.2 dci (136 cv)con 2 litri di olio di semi vari (soia + girasole) versati nel serbatoio in un pieno di gasolio: percorsi circa 500 Km in città, strade extraurbane ed autostrada senza problemi. Aggiunti ora circa 20 litri di gasolio ed un litro di olio di semi vari (soia + ravizzone).
Obiettivo: raggiungere un impiego di miscela costituita da olio vegetale pari al 30% e restante 70% gasolio normale.
Il 30% sembrerebbe il limite da utilizzare "sic et simpliciter" per non avere problemi con nessun tipo di motore.
Non è molto, ma pensate a cosa succederebbe se tutti i possessori di auto diesel bruciassero il 30% in meno di gasolio!!!
E' illegale??? Basta chiedere aiuto a Berlusoni
 

Rosario (Ros_po_)
New member
Username: Ros_po_

Messaggio numero: 25
Registrato: 11-2004
Inviato il mercoledì 23 marzo 2005 - 18:27:   

male che va la puoi sempre rivendere ad un ristorante cinese che a fritture sono i più esperti.eh eh
ciao
 

X_Antonio (Xantonio)
Member
Username: Xantonio

Messaggio numero: 201
Registrato: 05-2004
Inviato il mercoledì 23 marzo 2005 - 19:28:   

Cavolo le tenete a dieta stè macchine,...... Uhauu olio di semi vari........ e fatele mangiare un pò..........

Sezioni | Ricerca | Vai al nuovo forum di Suv.it Amministrazione